Hell over heels

Mie care Scheletresse, una cosa che mi sono sempre chiesta guardando Buffy - in particolar modo le puntate delle ultime stagioni - era: come caspita si fa a salvare il mondo correndo su tacco dodici?
Voglio dire, fra esplosioni, demoni, mostri, combattimenti e fughe, come è possibile rimanere a proprio agio su scarpe di questa portata? Eppure lei ci riusciva. Ma lei era anche l'ammazzavampiri, poche storie. E, a che mi risulti, non è nemmeno mai caduta. Ma che cavolo!

 

Ad ogni modo signore mie, il tacco, si sa, ci è amico: da un lato aiuta le non proprio altissime a guadagnare qualche centimetro, dall'altro slancia ulteriormente le ragazze che vantano di loro una statura apprezzabile. Non importa quante lacrime ci facciano versare i nostri “trampoli” a fine serata, è un prezzo che paghiamo consapevolmente pur di far risaltare la nostra femminilità.

Pubblicità

IL RITORNO DEI MORTI VIVENTI
E' disponibile il grande saggio illustrato dedicato a "Il Ritorno dei Morti dei Viventi", film cult di Dan O'Bannon del 1985. Oltre 180 pagine di curiosità, aneddoti, informazioni e interviste che soddisferanno anche i fan più esigenti. Compralo subito! Disponibile in formato cartaceo illustrato

Più in generale, le scarpe - in barba alla Marilyn - sono probabilmente le migliori amiche di noi donne, altro che diamanti. A sostegno di ciò, tre motivazioni: costano meno, non necessitano di un fidanzato e le possiamo indossare senza temere di venir rapinate.


Ovviamente, però, non tutte le donne hanno gli stessi gusti, soprattutto noi tough cookies amanti di horror, sangue e creature mostruose. Non siamo mica tutte Paris Hilton, vi pare?


Per tale motivo diverse griffe si sono interessate alla nostra causa e, dando fondo alla macabra creatività repressa dei propri designer, hanno partorito prodotti di pregevole qualità e fantasia.
Volete degli esempi? Eccovene qualcuno...

 

Forse sono le più famose in questo ambito, ma le décolleté di Iron Fist non tramontano proprio mai, munite di un bel tacco a spillo e di stampe decisamente disturbanti (si va dagli zombie ai lupi mannari, passando per bulbi oculari e denti rancidi).

 

Amanti di Alien e del Geiger-style? Niente paura, ci pensa Alexander Mcqueen! Questi tacchi dall'estetica oltremodo complessa riproducono la struttura delle creaturine aliene così fedelmente, che vi sembrerà di averle ai vostri piedi. E mica è poco, chiedetelo a Sigourney Weaver.

 

Se invece è il sangue a farvi gola - siate voi aspiranti vampire o non morte fresche di resurrezione - ecco decine di modelli differenti pronti a sedare i vostri insaziabili appetiti: si va dallo stile “Non aprite quella porta” al più classico bloodbath.

 

Infine, nel caso abbiate fatto a pezzi qualcuno e siate incerte sul come riciclare le ossa del povero malcapitato, potete trarre spunto dalle esuberanti Dsquared, il cui tacco spigoloso non ha certo bisogno di commenti.

 

Insomma, chi dice che la moda è noiosa? Chi dice che le donne appassionate di horror mettono solo anfibi e sneakers? Coraggio, tirate fuori la Lady Gaga che alberga in voi e non abbiate paura di osare! (Jules Bateman)



CONSIGLI DI LETTURA

» Archivio notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Concorsi | Dracula | ebook | editori | Film | Film gratis | Fumetti | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia