Tutti gli altri

Racconto per il concorso "300 Parole Per Un Incubo", 2021 - edizione 20

- Maledetta lei e la sua stirpe - sbottò Marco - senza offesa, eh!
Giorgio incassò senza proferire parola, le mani nascoste nella tasca frontale della felpa.
- Fatti un goccio, così ti passa. - aggiunse Giovanni passandogli un bicchierino di rum.
I tre ragazzi si erano incontrati dopo il funerale di Gerarda, bis nonna di Giorgio, proprio nella cucina della vecchia tanto detestata dall’intero paese.
- Certo che era proprio una gran bastarda, sai che ha fatto seccare le ovaie della signora Beata? Pare le avesse soffiato l’amante da ragazza - disse Marco.
- Perché quella del cucciolo che l’ha morsa, la sai? A distanza di anni l’hanno ritrovato steso su una roccia, vicino alla fonte, completamente eviscerato. - ricordò Giovanni.
- Al funerale c’erano tutti. Volevano mandargli tutte le maledizioni trattenute. Se la bara fosse stata aperta non credo avrebbero avuto il coraggio. - aggiunse Marco - ora che ci penso, mancavi solo tu. -
- Oh... io c’ero, prima che arrivaste... l’ho vista - Giorgio estrasse dalla tasca frontale una foto formato polaroid - l’ho anche fotografata. -

Pubblicità

IL RITORNO DEI MORTI VIVENTI
E' disponibile il grande saggio illustrato dedicato a "Il Ritorno dei Morti dei Viventi", film cult di Dan O'Bannon del 1985. Oltre 180 pagine di curiosità, aneddoti, informazioni e interviste che soddisferanno anche i fan più esigenti. Compralo subito! Disponibile in formato cartaceo illustrato

La foto ritraeva la bara scoperchiata. La vecchia Gerarda giaceva immobile, in sottoveste bianca. Le mani ossute, la pelle incartapecorita di collo e volto, le palpebre fini che parevano trasparenti. Trasudava odio anche da morta. Marco e Giovanni si soffermarono sugli occhi: intravedevano un bagliore azzurro in quella foto in bianco e nero. Avvertirono tocchi gelidi lungo la spina dorsale. Giorgio tremava tenendo tra le dita la foto ma non per il freddo. Lui avvertiva un gran calore, un fuoco di vendetta. I due amici gorgogliavano sentendo una morsa gelida sottrargli il respiro. Mentre la vita veniva risucchiata fuori dai loro polmoni non poterono che guardare terrorizzati Giorgio, più spaventato di loro. I corpi di Marco e Giovanni si rovesciarono a terra, esanimi. Poi silenzio.
Una voce granulosa gli soffiò nell’orecchio - Ora, tutti gli altri.

Simone Gentile



CONSIGLI DI LETTURA

» Archivio notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Concorsi | Dracula | ebook | editori | Film | Film gratis | Fumetti | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia