La candida tela della Follia

Racconto per il concorso "300 Parole Per Un Incubo", 2021 - edizione 20

Rimango spesso a pensare alla mia musa, che nella sua beltà decora ogni singolo spazio candido della tela. Amore è ciò che provo per il suo corpo immacolato. Ai suoi lunghi capelli rossi che, come fiamme infernali, trascinano l'animo mio nel peccato carnale. Ai suoi occhi celesti, come il cielo limpido d'un Estate.

La gioia irrealizzabile dell'amor cortese, cosciente del fatto che mai avrò il suo cuore poiché appartenente a un uomo più nobile di me, semplice pittore rinchiuso nel suo studio.
Ma non importa, poiché io, prima di tutti, ho potuto poggiar lo sguardo sul suo nudo corpo. Lei m'appartiene di diritto, la verginità del suo spirito fu catturata dalla mia tela e nessuno potrà mai togliermi questa pretesa..

D'un tratto, il mio animo viene attaccato dal demone che dentro noi umani ha sempre abitato. Sussurrandomi alle orecchie parole d'odio, nate dall'invidia.
La vista mi s'appanna...

Rimango spesso a pensare alla mia musa, che con la sua carne ha decorato ogni singolo spazio di questa tela.
Amore è ciò che provo per il suo corpo dilaniato...
Ai suoi lunghi capelli rossi bagnati dal sangue...
Ai suoi occhi scavati come la fossa d'una tomba...

Pubblicità

Chi ha paura delle streghe?
"Storie di Streghe" è un’antologia che vuole omaggiare la figura della Strega in tutte le sue sfaccettature, antiche e moderne. Tra leggende e folklore i 12 racconti che ne fanno parte sono i migliori tra quelli che hanno partecipato al Premio Scheletri 2022. Disponibile in ebook e cartaceo illustrato

Colei che prima vantava bellezza eterna ha messo a nudo sulla mia tela ciò che è veramente dentro, un essere umano come me che ha come uniche fortune l'aver ricevuto in regalo la bellezza d'Afrodite e il sangue di una famiglia nobile.
Eppure, nonostante tutto, il suo sangue è rosso come il mio, perciò lei m'appartiene di diritto.

Convinto di ciò ho osato chiederle la mano, ma al suo rifiuto fu la mia a muoversi più velocemente della ragione.
Ed ora siamo qui, su questa tela che mai più tornerà candida, legati dalla morte con il demone che da sempre risiede nella mente umana: la follia.

Daniele D'Agostino

Nato a Torino, a Maggio del 2003. Mi sono sempre interessato, fin da piccolo, a tutto ciò che riguarda la creatività, in particolar modo alla scrittura Fantasy e Horror.
Quest'anno che ho compiuto 18 anni ho finalmente deciso di mettere in gioco sia me, come persona, sia la mia scrittura, nel tentativo di continuare a migliorare e, chissà, magari un giorno riuscire a pubblicare qualcosa su carta.



CONSIGLI DI LETTURA

» Archivio notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Concorsi | Dracula | ebook | editori | Film | Film gratis | Fumetti | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia