Sotto la città ed altre storie

Dalla sua biografia, sintetica ed efficace: Stefano Frigieri fa l’agente di commercio, colleziona fumetti, va al cinema e scrive.
Un lavoro come il suo, che ha molti tempi morti durante le lunghe attese, gli consente di dare sfogo alla sua grafomania compulsiva, alla sua voglia di raccontare quelle storie strane che gli spuntano ogni tanto nella mente e che sono influenzate dalle sue innumerevoli letture di genere fantastico: da Edgar Allan Poe, passando per Bram Stoker e Lovecraft, fino ad arrivare a Stephen King.
I riferimenti sono nobili, il tentativo di eguagliarli ambizioso.
Sotto la città ed altre storie” è la sua opera prima: sono dieci storie, una delle quali (“Sotto la città”, appunto) ha vinto il concorso Giovane Holden del 2018.
Dieci viaggi nell’ignoto che nascono dal quotidiano per poi precipitare bruscamente in un mondo distorto, cupo e sinistro, dove tutto diventa possibile, anche l’impossibile.

Qualche volta la storia, dopo un percorso circolare, finisce esattamente come é iniziata: nella più confortevole e rassicurante normalità; più spesso però il finale é tragico e senza speranza.
Ma questa è la vita, nel bene e nel male.
Frigieri nei suoi racconti ci ricorda soltanto che il mostro è sempre in agguato, pronto a fare capolino da dietro ogni angolo.
Anche dietro a quelli più impensabili.
A mostrare la sua brutta faccia, che qualche volta assomiglia tanto alla nostra.
Per informazioni: https://frigieristefano.blogspot.com
(Stefano Frigieri: 6 luglio 2019)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Film gratis | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia