La casa delle conchiglie

Dopo il successo di "Predatori dall'abisso", torna Ivo Torello con un nuovo, appassionante romanzo, un ritratto della Parigi di metà Ottocento, dove arte, eros e mistero convergono, tra sette segrete, creature dell'ombra, filtri magici e libri arcani.
Saldamente ancorato alla realtà storica, "La casa delle conchiglie" è popolato di personaggi realmente esistiti (Courbet, Manet, Dumas, Nadar, Flammarion, Kardec, ecc.) e offre al lettore eventi celebri come quello del Salone dei Rifiutati nel quadro di una narrazione in cui l'arte, l'amore sensuale e la libertà di espressione si contrappongono in una vera e propria guerra contro censori e adoratori della morte.

Un romanzo sia storico che weird, che deve molto a Zola, a Maupassant e a Lovecraft, in cui il sense of wonder si manifesta nell'immagine di una vagina dischiusa e dove il pessimismo cosmico viene, spesso e volentieri, seppellito con una dissacrante risata.
Prefazione di Paolo di Orazio. Completa il volume una galleria di opere d'arte erotica tra le più affascinanti e sensuali del XIX secolo.
Info libro: www.edizionihypnos.com/home/84-la-casa-delle-conchiglie.html
(Barbra Bucci: 26 maggio 2018)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia