Tra due fuochi

di Christopher Buehlman - pagine 487

Un cavaliere con un volto a metà tra quello di un uomo e quello di un leone era entrato nella piazza dalla direzione del fiume. La sua armatura era insanguinata, così come l'ascia che portava a testa in giù nella mano sinistra. Cavalcava un cavallo grigiastro con bocche umane al posto degli occhi e mani al posto degli zoccoli. Rutger, adesso più alto di una testa di quanto era stato in precedenza, iniziò a muoversi verso Delphine, scagliando i ciechi fuori dalla sua strada; i suoi occhi sembravano moltiplicarsi, prima quattro, poi otto. Il cavallo spettrale all'estremità della piazza si impennò, le mani alle estremità delle zampe anteriori afferrarono l'aria. Allora Delphine vide l'angelo; si trovava in un vicolo, non visto dai diavoli della piazza, più puramente sé stesso di quanto non fosse stato sul mulo. La sua bellezza schiacciò qualcosa dentro Delphine e ne fece un nettare. La stava guardando dritto negli occhi.

Pubblicità

OSCURE VARIANTI
Maniaco di remake e riscritture, Danilo Arona, autore di oltre 40 libri, smonta e reinterpreta 3 mostri sacri del fanta-horror: “La casa dalle finestre che ridono”, “Giro di vite” e “L'invasione degli ultracorpi”. Nasce così “Oscure varianti”, un imperdibile appuntamento con il Buio. Disponibile in ebook e cartaceo illustrato

Non sapevo bene cosa aspettarmi da questo libro quando l'ho iniziato e francamente non lo so bene nemmeno ora che l'ho finito.
Andiamo con calma.
Avete presente quei libri che non hanno una trama, ma sono un lungo viaggio dei personaggi, in un mondo post-apocalittico? Parlo di opere come L'ombra dello scorpione di King o Il canto di Swan di McCammon? Ecco siamo nello stesso filone narrativo. Il libro parla infatti di Thomas, cavaliere caduto in disgrazia e costretto al brigantaggio, che, mentre sostava in un fienile con il gruppo di fuorilegge, incontra una ragazzina e la salva dallo stupro e dalla morte certa che gli altri ladri le avrebbero dato. Lei ha una visione e si mettono in marcia verso Parigi e poi verso Avignone, per raggiungere uno scopo ancora sconosciuto. I due viaggiano attraverso la Francia del XIV secolo, 1348 per la precisione, l'anno della Peste Nera ed è incredibile la cura e la meticolosità della ricostruzione storica di Buehlman.
Capite bene quindi che, pur essendo ambientato nel mondo reale, è davvero un mondo dark e apocalittico!

Man mano che le pagine vengono macinate, ci si accorge che sotto c'è qualcosa di più. La religione era preponderante ai tempi, ma qui le influenze di Paradiso e (soprattutto) Inferno si fanno sentire in maniera tangibile, tantoché ben presto i protagonisti devono vedersela con mostri spaventosi, demoni mostruosi e spaventi demoniaci. Dio è sparito, e i diavoli di dantesca memoria si scatenano sulla Terra e contro il Paradiso (sempre di dantesca memoria).
Le avventure in questo libro mi hanno portato alla mente svariate altre opere che immagino siano state di ispirazione all'autore. Più di una volta ho rivisto in Thomas e Delphine la coppia Geralt e Ciri di The Witcher, o Joel ed Ellie di The Last of Us. Per non parlare dei combattimenti e le atmosfere alla Dark Souls. E su tutto quel sentore oscuro, mostruoso e sacrilego alla Berserk di Kentaro Miura.

Ora, o vi siete esaltati, o state storcendo il naso per questa mescolata di contenuti. Nel primo baso bene, leggetelo! Nel secondo caso, bene, leggetelo e ricredetevi!

COSA MI È PIACIUTO
- Ricostruzione storica
- Atmosfere
- Il modo sottile in cui il soprannaturale irrompe nel reale
- Crescita dei personaggi principali

COSA NON MI È PIACIUTO
- In alcuni (pochi) momenti la narrazione è confusionaria
- Finale affrettato
- Non c'è una vera e propria trama, solo episodi di un lungo viaggio
Voto: 8
[Federico Rossi]



CONSIGLI DI LETTURA

» Archivio notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Concorsi | Dracula | ebook | editori | Film | Film gratis | Fumetti | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia