Satyros

di Giorgio Borroni - pagine 89 - euro 0,00 - Collana ESCrivere

Un lutto improvviso e l'affetto per un'amica d'infanzia riportano Bastiano nel suo paese natale. Qui dovrà affrontare vecchie e nuove paure ma soprattutto qualcosa di molto insidioso.
Ben scritto e con un incipit esplosivo "Satyros" è un romanzo breve che cattura subito. Fin dalle prime pagine si respira un'atmosfera cupa e un senso di minaccia non ben definito che rende il tutto molto intrigante. La curiosità di sapere come andrà a finire e la tensione crescente ti tengono letteralmente incollati al libro.
Inoltre i continui rimandi agli anni '80, la mia generazione, aggiungono ulteriore appeal alla trama.

Sarebbe tutto perfetto se non fosse per un finale che lascia troppi interrogativi aperti. Lungo la storia Borroni semina tanti elementi ma molti purtroppo rimangono incompiuti.
Ad ogni modo siamo di fronte ad un buon libro e visto la sua gratuità vale la pena di leggerlo.

Voto: 6,5
[Alessandro Balestra]

Incipit
I raggi filtravano dai finestrini dell'autobus, proiettandosi in strisce di luce sui sedili in pelle logora. Davano lustro ai tagli e alle toppe, ai disegni osceni e alla frasi d'amore, mentre il pulviscolo ci vorticava dentro, lento e denso come uno sciame di minuscoli insetti.



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Film gratis | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia