L'ombra del dio alato - Danilo Arona

di Danilo Arona - pagine 247 - euro 15,00 - Marco Tropea Editore

"Re dei perfidi spiriti dell'aria", "angelo scuro dei quattro venti": sono solo alcuni tra i molti appellattivi del dio alato Pazuzu, una delle figure mitologiche più temute dell'antica Mesopotamia, terra che nell'immaginazione dei suoi abitanti pullulava di spiriti ostili da tenere a bada e blandire. Questo demone è il progenitore di una stirpe di esseri alati, ibridi mostruosi che compaiono nelle culture di ogni continente: avversari o servitori di divinità, creature malefiche o bendisposte nei confronti degli uomini, figure ricorrenti nei racconti e nell'iconografia popolare (dalla seconda di copertina).

Pazuzu, il demone alato che da secoli terrorizza l'umanità, è il protagonista di questo saggio di Danilo Arona. Il piccolo feticcio di pietra che compare ne "L'esorcista" è solo la punta dell'iceberg. Pazuzu arriva da molto lontano, dalla Mesopotamia o forse perfino dallo spazio profondo. La ricerca di Arona attinge da archeologia, folklore, leggenda, mitologia, fisica quantistica, storia, ufologia ma anche cronaca e fatti reali in un mix di elementi che inquieta quanto un romanzo.
Chi è Pazuzu? Il mistero rimane ovviamente senza soluzione ma il fascino rimane intatto.
Un saggio "horror" imprescindibile.
Voto: 8
[Alessandro Balestra]

Incipit dall'introduzione
Ormai da molti anni stiamo assistendo a una vasta proliferazione di studi e ricerche su una serie di aspetti misteriosi e irrisolti riguardo al passato dell'umanità. Aspetti che non sempre hanno ricevuto la necessaria attenzione da parte degli ambienti accademici, della scienza cosiddetta "ufficiale" e dell'archeologia tradizionale.



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Film gratis | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia