Oscura ossessione

Un mondo gotico eppure attuale, contemporaneo, dove in poche tavole si evince quanto il mondo dove vive Vincent sia scorretto

Il mondo di Oscura Ossessione è un mondo che non necessita di presentazione: un mondo gotico eppure attuale, contemporaneo, dove in poche tavole si evince quanto il mondo dove vive Vincent sia scorretto, un’esasperazione di una purtroppo qualsiasi società moderna dove se sei bello e avvenente, la maggior parte delle porte ti sono aperte, o quanto meno, è radicata la convinzione che il mondo funzioni così. Tutto o quasi tutto ruota attorno all’avvenenza fisica, talmente tanto da spingere Vincent a fare un patto con un demone pur di poter non essere più solo e deriso, per avere successo con le donne.

In sessantaquattro pagine sono condensanti vizi e desideri, Staltari e Massagli formano insieme una chimica perfetta rendendo la narrazione potente, estremamente evocativa e nonostante sia decisamente esente da censure, non si tocca mai alcun picco di volgarità; con questi due autori anche le scene più dure arrivano a essere poetiche se non addirittura a tratti erotiche senza mai disturbare il lettore, rendendo ogni scena parte di una grande e armonica sinfonia.

La narrazione è scorrevole, come una fiaba gotica ritrattata in chiave creepy, ricordando un po’ persino i racconti originali Grimm che a ben pensarci, non tendono mai ad avere una narrazione tranquilla e serena, anzi sono costellati da lutti, guerre, discordie e via dicendo.

Oltre che essere bello da vedere, Oscura Ossessione, frutto della piena libertà dei due autori, dona anche un impensabile colpo di scena, inaspettato considerando l’andamento della narrazione che inizialmente sembrava seguire dei binari già precostituiti. Questo fantastico duo stupisce dando vita a una storia bella da vedere e bella da leggere, in grado di sorprendere e che riesce anche dare qualche spunto di riflessione, sarà difficile dopo una prima lettura riuscire dal resistere dallo sfogliare le pagine per rivedere le tavole di Massagli, magistralmente curate fin nei minimi particolari.

Sacro e profano, desiderio e bisogno si affiancano in Oscura Ossessione, un racconto dove la vera protagonista, è l’ossessione stessa che regola il mondo, nel bene come nel male, evidenziando come tutto possa essere messo in discussione.

Ad arricchire ulteriormente il volume, come la ciliegina sulla torta, c’è la postfazione di Stefano El Brujo Fantelli che introduce il come sia nato questo bellissimo volume, svelando delle piccole chicchette interessanti e creando un’atmosfera ottima per far sperare il lettore in eventuali futuri lavori da parte di questo fantastico duo.

Dati tecnici

Autori: Gianfranco Staltari, Paolo Massagli
Pagine: 64, cartonato
Prezzo: euro 14,90
Editore: Cut-Up Publishing

Francesca Giardiello, classe ’91, da sempre appassionata di arte sotto ogni sua forma, trova la sua massima realizzazione nel collaborare nell’ambito fumettistico/letterario recensendo e occupandosi di comunicazione; divoratrice di libri sotto ogni loro forma, apprezza particolarmente il genere dark.

POTREBBE INTERESSARTI

» Altri fumetti horror

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Concorsi | Dracula | ebook | editori | Film | Film gratis | Fumetti | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia