Verita' o leggende metropolitane?

La lettera. In un ufficio postale una donna, nel leccare una lettera, si taglia la lingua, a chi non è capitato? Il problema sorge dopo alcuni giorni, la parte ferita inizia a gonfiarsi, così la donna ricorre al medico. Per permettere alla lingua di sgonfiarsi, il dottore incide la lingua e... sorpresa, una blatta esce, come un pulcino dall’uovo. Nel tagliarsi, la donna, aveva trasferito le uova di blatta nella ferita, ottima culla per neonati, a quanto pare.
Il ricevimento. Durante un ricevimento di nozze, gli sposi, e parte degli invitati, in preda ai fumi dell’alcool, organizzano il classico nascondino, toccherà allo sposo girare per l’albergo alla ricerca degli invitati. Alla fine dei giochi manca all’appello la giovane sposa, cercata e ricercata, dopo ore, che diventano giorni e poi mesi. Lo sposo pensa ad una marcia indietro da parte della sposa e va avanti.

Dopo mesi, una donna delle pulizie, trova nella soffitta un baule, spinta dalla curiosità lo apre, e dentro trova il cadavere di una donna, ciò che ricorda è il viso, una smorfia di terrore era impressa sulla giovane sposa. La bocca spalancata, doveva aver urlato per ore prima di morire in quel vecchio baule. Prima di nascondersi, è meglio assicurarsi di venire trovati, sempre meglio perdere il gioco che la vita, no? (Isobel Gowdie: 30 agosto 2011)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: Pennywise | Audiolibri | Halloween | Videogiochi | Dracula | ebook | Interviste | Guida alla scrittura | Necrolexicon | TV Horror | Letters from R'lyeh | Isola di Scheletri | Signora delle Mosche | Scream Queen | Zio Tiba | Concorsi | Segnalibri | arte | partner | Zombette