Broken Monsters di Lauren Beukes

Dopo che il suo precedente romanzo, The Shining Girls, ha incontrato grandi favori da parte di pubblico e critica ed è stato addirittura giudicato da Stephen King come uno dei migliori horror del 2013, arrivando anche a interessare il mondo del cinema, con una imminente trasposizione su grande schermo a cura della Appian Way di Leonardo DiCaprio, c'era moltissima attenzione nei confronti del nuovo titolo di Lauren Beukes, Broken Monsters.
E la Beukes non delude, andando a trasfigurare la consueta e ormai usurata struttura del supernatural-serial killer con una serie di ottime intuizioni sia a livello di contenuto che per quanto riguarda lo stile e regalandoci uno dei più importanti romanzi di genere del 2014.

 

Ambientato in quella Detroit che è ormai lo specchio più feroce e desolante dell'illusorio sogno americano e insieme anche incarnazione della capacità di rinascita di questa nazione, Broken Monsters segue le gesta di un eterogeneo gruppo di personaggi sullo sfondo dei ferocissimi crimini compiuti da un assassino seriale conosciuto con il nome di The Dream.

Incontrerete quindi dei senzatetto che cercano di sopravvivere fra le rovine di questa metropoli industriale, un giornalista dalla dubbia morale e dalla deontologia precaria che ha bisogno di uno scoop per tornare a galla dopo un periodo di disgrazia, una detective, Gabriella “Gabi” Versado, che deve dividersi fra l'indagine sul serial killer e i suoi doveri da madre single e due ragazzi che tentano, con un piano complicato e rischioso, di incastrare un pedofilo.
Ma se già la protagonista, Gabi, è personaggio ben creato e di buon fascino, è in The Dream che Broken Monsters trova il vero punto di forza: nella Detroit post-crisi, popolata da miriadi di artisti che propongono le solite cose di critica alla società dei consumi, già viste miliardi di volte, The Dream è un diverso tipo di scultore.
Guidato da una entità soprannaturale che gli ispira le azioni, il killer uccide e smembra le sue vittime per poi riassemblarle con parti di animali, dando in pratica sostanza e carne a potenti figure del nostro inconscio.

 

E proprio le distinzioni fra conscio e inconscio, fra virtuale e reale giocano un ruolo fondamentale in questo ibrido fra hardboiled e horror che, come le migliori opere di ogni genere, attraverso quanto narrato riesce anche a indagare sulla società contemporanea, sulle sue ansie e paure e su valori e nozioni importanti quali arte, ciò che è mostruoso, tecnologia e in particolare un concetto sempre più discusso e analizzato quale quello dell'identità.

 

Questa modernità contagia ovviamente anche la forma e una Lauren Beukes in totale controllo immette nel flusso del narrato anche vari status di Facebook, documenti della polizia, sms e messaggistica varia e persino delle sessioni di domande e risposte quali quelle che si possono trovare su Reddit, e non sembrano mai scelte artefatte attuate per mostrare bravura bensì mezzi totalmente al servizio di quel che si vuole esprimere.
L'autrice sudafricana è ormai esponente di punta di un gruppo di autori che riesce a produrre horror di ottimo livello senza per questo sacrificare tutto alla trama e all'intrattenimento ma riuscendo anzi a trattare temi importanti e molto attuali, The Shining Girls si occupava, per esempio, di femminismo e misoginia da una angolatura inconsueta ed efficace.
Che parecchi altri nomi più o meno emergenti di questo gruppo appartengano a delle donne (penso a Kelly Link, Sarah Lotz, Sara Gran e altre ancora) dovrebbe far molto piacere e spingere a riflettere...
Per saperne di più laurenbeukes.com/books/broken-monsters
(Elvezio Sciallis)

Elvezio Sciallis: Non vi deve interessare chi sono. Leggete quanto scrivo e discutete di quello: chi sono non è importante, sono solo (cambia una consonante) una persona qualunque, appassionata di cinema e letteratura, specie quel cinema e quella letteratura che giocano e dialogano con il Perturbante. Ho all'attivo alcune pubblicazioni in antologie collettive e personali. Ho collaborato con diverse riviste cartacee e online. Traduco dall'inglese all'italiano videogiochi e testi per alcune società estere.

POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tibia