Homepage di Scheletri Horror Racconti Film Libri Videogiochi
THE SLEEPER GODS

 

hasa, Tibet, 1901
Il ricco esploratore Andersson, camminando per le vie di Lhasa, insieme al suo fedele sherpa, s’imbatté in una bambina dal viso sporco, seduta a gambe incrociate su un lurido cuscino poggiato per terra, ma quando incontrò i suoi occhi a mandorla non poté fare a meno di abbassare lo sguardo e prostrarsi davanti a lei.
La bambina gli porse un talismano.
<<Portalo sempre con te. Ti porterà fortuna.>> propose, ma Andersson sapeva che non avrebbe mai potuto rifiutare.

 

Vienna, Austria, 1911
In una gelida notte, in un vicolo della città, vestito di cenci, stremato dalla malattia, Andersson disse:
<<Adolf, mio unico amico, muoio povero, ma voglio lasciare a te questo talismano che è l’ultima cosa che mi è rimasta. Portalo sempre con te. Spero possa portarti fortuna.>>

 

Berlino, Germania, 1934
Il Führer si addormentò stringendo tra le mani il talismano e si ritrovò su una spiaggia. Il sole era fuggito via da tempo immemorabile. Lontano, sospesa tra il mare e le nuvole, c’era una sfera di pura luce attorno alla quale svolazzava una miriade di nere cose deformi. La sfera sprigionava un qualcosa a cui i sensi umani non erano capaci di opporsi cioè da cui erano vinti e tuttavia insieme colmati.
Vicino ad Adolf Hitler c’era una bambina dagli occhi a mandorla.
<<Io sono la Ruota Dei Demoni Dal Sangue Di Fuoco e ti offro la possibilità di nutrirti in eterno della mia luce, altrimenti ritorna al tuo mondo>> disse.
Così Adolf volò verso la sfera di luce, mentre la bambina ritornò indietro nel mondo di Adolf.

 

Il giorno dopo il Führer, convocati i suoi gerarchi, ordinò:
<< Raduneremo a Norimberga ogni buon ariano per indirizzarlo alla guerra! Leni Reifenstahl filmerà l’evento!>>.

Carmine Migliorino