Homepage di Scheletri Horror Racconti Film Libri Videogiochi
UN SOGNO ALL'IMPROVVISO...

(Racconto per il concorso "300 Parole Per Un Incubo", 2004 - edizione 3)

 

e 2 e 28?
Perché è tutto buio? Un temporale?
Guardo fuori dall’auto... che stellata!
E perché l’aria è calda e io sembro un'eschimese in vacanza avvolta nel mio cappotto?
Scendo dalla macchina e mi ritrovo all’interno di un recinto. Mi avvicino per cercare di scavalcare la palizzata, ma è circondata da qualcosa di invalicabile!
Calma! Sono partita da casa di giorno da pochi minuti e faceva un freddo glaciale.
Ora sono in piena notte, la temperatura è primaverile e mi ritrovo imprigionata in campagna!
Meglio salire in auto.
Ma... non l’avevo chiusa...
Mi guardo intorno. “Ci manca solo l’ululato e la casa...” Si materializzano!
Il copione mi costringe a entrare.
La casa è costituita da un unico salone.
Solo una sedia, un tavolo e una bottiglia un po’ impolverata.
“C’è nessuno?”
“Noi”
“Noi?” ribatto
Sento bisbigliare, ma la stanza è un po’ buia e non riesco a vedere bene.
Ad un tratto la bottiglia si... accende, inchina il collo e con voce squillante dice:
“Salve! Il mio nome e CHANDLONDONDON...! Lei chi è?”
Non parlo. Mi sento svenire.
“Allora è muta?” dice la sedia.
Sto sognando!
La sedia continua:
“Abbiamo un grosso problema. Il proprietario di questa casa è uno degli ultimi vampiri rimasti. Il fatto di venire deriso dagli uomini lo ha ridotto a una agonia straziante.
Sappiamo del tuo amore per tutto il genere, così abbiamo pensato che parlandogli potresti aiutarlo. Lui vive in una botola sotto il tavolo. Te la senti?”
E’ un sogno!
Acconsento.
Da allora ogni giorno mi reco in quel posto per parlare con LUI, una parte di storia della mia vita!
A proposito... La terapia funziona; sta riprendendo forza, quindi...
Sigillate bene le porte e le finestre prima di andare a dormire...
Quel posto fantastico potrebbe essere proprio vicino a casa vostra...

Cristina Fidone

 

Nata il 24 ottobre 1973 a Luino in provincia di Varese, inizia il suo iter teatrale nel 1994 a Varese facendo parte di una compagnia di Teatro amatoriale dove si cimenta in ruoli di caratterista in commedie scritte e dirette dal capocomico della compagnia, Fabio Corradi. Contemporaneamente studia storia del Teatro all'Università, dove si Laurea in Storia Medievale nel 1999, e segue corsi di teatro a Gallarate e stage indetti dalla FITA a Roma. Tra il 1996/1997 lavora come cabarettista con la Compagnia Arlecomic di Vedano Olona e tiene corsi di teatro c/o la scuola di Jerago, sempre nel varesotto. Nel 1998 inizia a seguire corsi di dizione, predoppiaggio e recitazione c/o il CTA, Centro Teatro Attivo, di Milano diretta da Massimo Loreto e Nicoletta Ramorino. Dal 1999 segue seminari con Enrico Maggi, Fabio Mazzari e Lara Franceschetti sull'uso del corpo e della voce. Tra il 2000 e il 2001 lavora c/o le Librerie Feltrinelli di Milano e c/o la Società milanese AD ARTEM dove si occupa di organizzazione mostre per Palazzo Reale. Nell'anno 2000/01 segue anche il corso professionisti c/o il Teatro Libero.Nell'estate del 2002 è finalista al premio Istrio-un premio alla vocazione e nel giugno ha tenuto corsi di teatro per bambini dai 6 a i 12 anni c/o il Museo Diocesano di Milano. Dal 2002 lavora come tutor c/o le sedi CEPU di Milano per le materie umanistiche,  mentre dal 2004 si occupa anche di organizzazione eventi per l'Associazione Culturale FINIS TERRAE. Dal 2003 porta in scena lo spettacolo "Il potere di una donna-Maria Stuarda"di cui è interprete e regista.