Uccidi la tua famiglia

Racconto per il concorso "Horror T-Shirt", 2004 - edizione 1

Ci vuole fegato per certe azioni.
Ho ammazzato i miei genitori.
Mio padre cercava ancora di darmi ordini mentre masturbavo il grilletto della Beretta. Mia madre invece piangeva, e mi domandava perché.
Non ho avuto pietà.
L’eredità non c’entra niente, e non pensate che sono un pazzo. Così doveva andare, non le ho fatte io le regole. Bisognava ammazzarli? Ok! Nessun problema.
Bang! Bang! Due cadaveri in più o in meno non fanno differenza.
Cosa provo ora? Sono abbastanza curioso. Chiaro, no? Voglio sapere che altro ancora mi riserva questo cazzo di videogioco!

Giuseppe Pastore