Ciao George

E’ doveroso da parte mia spendere due parole in memoria del grande George Romero, morto, così scrivono, “dopo una breve ma aggressiva battaglia contro un cancro ai polmoni” all’età di 77 anni. Il mio vuole essere un omaggio non tanto al suo indubbio talento artistico, il contributo di Romero al cinema horror è inestimabile, quanto piuttosto a tutto quello che mi ha regalato.

Romero è stato un pioniere, un sognatore visionario all’avanguardia rispetto i suoi tempi.
Con i suoi film sono cresciuto. I suoi morti viventi mi hanno ispirato, spaventato, emozionato, fatto sognare, fatto riflettere e perché no, mi hanno anche in qualche modo insegnato qualcosa.
Non c’è altro da aggiungere.
Ciao George, grazie di tutto e che la terra ti sia lieve.
(Alessandro Balestra: 17 luglio 2017)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | Necrolexicon | partner | Pennywise | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | TV Horror | Videogiochi | Zio Tiba | Zombette