La genesi del male

Dopo il fortunato esordio con l’avvincente thriller “La Follia Omicida di una Donna Fantasma”, Domenico Valente presenta il suo nuovo lavoro: “Aranuthon - La Genesi del Male”, edito da “Prospettiva Editrice”. Dalla fervida immaginazione dell’autore, che per nulla ci fa rimpiangere i più titolati scrittori d’oltreoceano, riemerge una nuova e misteriosa creatura demoniaca, legata visceralmente a quella precedentemente annientata dall’impavido gesto di un abile reporter, che torna a mietere vittime innocenti, attraverso una sconvolgente ritualità.
In questo nuovo e coinvolgente romanzo, il passato più oscuro si fonde con la moderna quotidianità, ritornando a far fiorire miti e leggende nell’arido terreno della normalità, in un tessuto narrativo che racchiude in sé tutti gli aspetti tipici del genere “horror” e del “giallo”. La trama, tuttavia, lascia ampio spazio a varie riflessioni, di natura etica e morale, sul contesto sociopolitico, sull’affarismo ad oltranza, sull’ipocrisia e sull’indifferenza elevate a sistema di vita, nonché su quel labile “border line” che separa, con il progressivo degrado dei valori esistenziali, il bene dal male (Domenico Valente: 9 agosto 2013)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tiba | Zombette