Cartelli pazzi

A chi non è mai capitato di vedere, girando in macchina o a piedi per la città, eccentriche insegne, cartelli stradali bizzarri o targhe particolari. Ecco una rassegna dei cartelli più curiosi, disseminati in giro per l’Italia.
Non si capisce bene dove si trovi esattamente questo luogo, ma le indicazioni stradali non lasciano presagire nulla di buono: Paradiso, Ospedale, Cimitero… quale sarà la svolta meno tragica?
E che dire di alcuni strani segnali che lanciano pericolosi moniti, come ad esempio quello che avverte gli incauti passanti del pericolo d’imbattersi in rane: “Attenzione pericolo rane a 2km, dalle 19 alle 6 del mattino”. Rane temibili, ma rispettose degli orari! E per la serie uomo avvisato, all’interno di un bioparco, un altro cartello precisa a caratteri cubitali: “Attenzione! Non lanciate oggetti contro gli alligatori. Chi lo farà verrà accompagnato a recuperarli personalmente”.

C’è poi, in un ridente paesino del sud Italia, la famosa Impresa funebre Smorto o il negozio d’intimo più assortito del mondo Capezzuoli, le cui insegne torreggiano incombenti, impossibile non notarle.
Si sa, i romani sono dei buontemponi, come dimostra l’annuncio di un tale, il signor Maurizio, che così scrive su un cartello vendesi attaccato alla sua auto: “Fiat Duna, 98.000 km, uniprò, telefonare ore pasti, Maurizio”. Aggiunto sotto l’annuncio, con pennarello nero, in dialetto romano: “A Maurì, magna tranquillo” (Eleonora Della Gatta: 24 novembre 2011)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: Pennywise | Audiolibri | Halloween | Videogiochi | Dracula | ebook | Interviste | Guida alla scrittura | Necrolexicon | TV Horror | Letters from R'lyeh | Isola di Scheletri | Signora delle Mosche | Scream Queen | Zio Tiba | Concorsi | Segnalibri | arte | partner | Zombette