Maila Nurmi... Vampira

Era il 1954 quando, a mezzanotte, sulla KABC-TV, appare una donna dalla vita sottilissima, avvolta in un abito nero strappato sull’orlo. Il suo incedere davanti alla telecamera era lento. Illuminata dalla debole luce dei candelabri, si faceva strada tra ragnatele e nebbia. Il suo, apparente, stato di trance terminava davanti alla telecamera con un grido "Screaming relaxes me so."
Inizia così l’avventura della donna che ha ispirato personaggi come Elvira, Mistress of the dark, sebbene qualcuno neghi l’evidenza...
Era stata scelta per caso, ad un ballo in maschera, in cui lei impersonava un pallido personaggio creato da Charles Addams: Morticia Addams.
Durante la trasmissione parlava con il suo fido Rollo, delizioso ragno domestico, mentre con humour macabro, intratteneva i suoi spettatori. Gli autografi non erano più tali, ma erano divenuti Epitaffi, e durante una campagna elettorale, volle parlare dei problemi dei morti.

Per il suo personaggio s’ispirò a diverse icone, disegnate e non: Theda Bara, splendida attrice del cinema muto; Grimilde, matrigna di Biancaneve; Madam Deal, altra eroina dei fumetti, e qualche altra attrice.
Non usciva mai dal suo personaggio, era facile trovarla in giro, strizzata nei suoi abiti neri in compagnia di un ombrellino: a prescindere dal tempo.
Sul suo bel divano, in compagnia di Rollo, e un teschio, introduceva il film della serata.
Purtroppo, dopo soli otto mesi, il programma fu cancellato.
La Nurmi rimase senza lavoro per diverso tempo, fino a quando, l’assistente di Ed Wood, la chiamò per "Plan 9 from Outer Space", passato alla storia come peggior film mai realizzato.
In seguito l’attrice disse che aveva compassione delle persone poco brillanti come Ed Wood, inoltre, sapendo che il film avrebbe avuto poco successo, accettò la parte ad una condizione: non dire una sola parola.
Fece anche altri film e brevi apparizioni televisive, ma la sua principale attività era divenuta Vampira’s attic, negozio d’antiquariato in cui vendeva gioielli ed abiti. Il suo personaggio è stato ripreso da Lise Marie nel film di Tim Burton, Ed Wood. Maila Nurmi, ovvero Maila Elizabeth Syrjäniemi, morì di morte naturale nel gennaio del 2008. Come avrebbe detto lei "Bad dreams, Darling!" (Isobel Gowdie: 7 novembre 2011)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: Pennywise | Audiolibri | Halloween | Videogiochi | Dracula | ebook | Interviste | Guida alla scrittura | Necrolexicon | TV Horror | Letters from R'lyeh | Isola di Scheletri | Signora delle Mosche | Scream Queen | Zio Tiba | Concorsi | Segnalibri | arte | partner | Zombette