Torino si tinge di rosso

A me gli occhi, sottotitolo dell’edizione 2011, racchiude il progetto che il ToHorror Film Festival porta avanti da anni e che l’ha affermato tra gli eventi cinematografici nel panorama nazionale: voler essere una lente d’ingrandimento, uno scanner dei fenomeni che generano le paure ancestrali che ancora oggi conosciamo. Dopo la follia, la diversità e il tempo, in questa decima edizione del ToHorror Film Festival sarà il tema dello sguardo ad essere sviscerato nelle sue diverse sfaccettature e a fare da filo rosso (sangue) tra i molti appuntamenti che dall’8 al 12 novembre si svolgeranno al Blah Blah (via Po, 2 – Torino). Nelle tre diverse categorie (Lungometraggi, Cortometraggio e Sceneggiature) 42 lavori in concorsi: 11 sceneggiature e 24 cortometraggi (selezionati tra oltre 70 lavori iscritti) provenienti in gran parte dall’Italia, ma anche da Francia, Spagna, Finlandia, Stati Uniti, Canada, e Paraguay; ma sono soprattutto i 7 lungometraggi che concorrono per “La mannaia” a dare un respiro internazionale alla manifestazione, tra cui anche l'opera prima del regista torinese Maxì Dejoie The Gerber Syndrome.

Inoltre 3 proiezioni in anteprima nazionale tra cui l'evento The orphan killer di Matt Farnsworth che sarà ospite del festival; la personale del video maker Robert Morgan, con le proiezioni dei suoi quattro cortometraggi d’animazione in claymation; le performance teatrali dei bolognesi KIN31; incontri con autori, critici e antropologi da tutta Italia e aspettando la mezzanotte sera dj set e concerti tra cui l'inedito gruppo nipponico Devilman. Per informazioni www.tohorrorfilmfest.it (Letizia Caspani: 2 novembre 2011)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: Pennywise | Audiolibri | Halloween | Videogiochi | Dracula | ebook | Interviste | Guida alla scrittura | Necrolexicon | TV Horror | Letters from R'lyeh | Isola di Scheletri | Signora delle Mosche | Scream Queen | Zio Tiba | Concorsi | Segnalibri | arte | partner | Zombette