Close Up si rinnova

La rivista di critica cinematografica diretta da Giovanni Spagnoletti diventa bimestrale, cambia veste grafica e abbraccia un nuovo progetto editoriale con interviste esclusive, approfondimenti, speciali, festival nazionali e internazionali. Lo fa in un momento cruciale, nel quale gran parte dell’editoria sullo spettacolo in carta segna decisamente il passo. Oggi in un momento in cui il pubblico accoglie le proposte cinematografiche con grande attenzione, occorre fornire strumenti ad un lettore non esclusivamente cinefilo, che vuole conoscere più a fondo i meccanismi del cinema e costruirsi un proprio giudizio critico.
Edito da Sovera Multimedia, Close Up decide di rilanciarsi in una versione che coniughi la passata esperienza di ricerca con l’informazione di qualità.
Le due principali aree della rivista, Filirossi e Focus on, rappresentano i due speculari aspetti del nuovo progetto editoriale: l’impostazione scientifica e lo sguardo sul contemporaneo, la serietà dei contenuti e lo stile comunque intrigante e fruibile anche dal semplice appassionato.

Nel primo numero, in uscita per la prima metà ottobre, è previsto un grande “Speciale horror”, uno sguardo dettagliato (circa 60 pagine) sulle evoluzioni del genere negli ultimi dieci anni; nella seconda parte della rivista, incentrata sull’attualità, troveranno spazio interviste esclusive a David Cronenberg, Paolo Sorrentino, Luc Besson, Andrea Arnold, Daniele Gaglianone, Alessandro Comodin. Per informazioni e abbonamenti closeupcarta@close-up.it oppure acquisti@armando.it (Close Up: 27 settembre 2011)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: Pennywise | Audiolibri | Halloween | Videogiochi | Dracula | ebook | Interviste | Guida alla scrittura | Necrolexicon | TV Horror | Letters from R'lyeh | Isola di Scheletri | Signora delle Mosche | Scream Queen | Zio Tiba | Concorsi | Segnalibri | arte | partner | Zombette