Mary Celeste

Nave fantasma tra le più note. Ebbe un inizio degno della sua fama, varata nel 1860 in Nuova Scozia, si diceva che il suo cantiere fosse maledetto, considerato l’alto numero d’incidenti e morti durante la sua costruzione.
Partì da New York il 7 novembre 1872, sotto il comando del capitano Briggs, con un equipaggio di sette uomini più moglie e figlia dello stesso Briggs. Sarebbe dovuta arrivare a Genova con un carico di alcool. Ciò non avvenne mai, infatti tutto l’equipaggio della Mary Celeste scomparve misteriosamente senza lasciare alcuna traccia. La Dei Gratia avvistò il brigantino il 4 dicembre 1872 tra le coste del Portogallo e le Azzorre.
La stiva piena d’acqua, le vele strappate, la bussola rotta, il carico di barili d’alcool intatto e le scorte d’acqua e cibo sufficienti per altri sei mesi.

Le ultime annotazioni sul diario di bordo risalivano al 25 novembre. Nessun componente dell’equipaggio fu mai ritrovato né si riuscì a capire cosa accadde loro. Pirateria? Mostri marini? Incidente? Ammutinamento? Domande costrette a rimanere senza una risposta (Eleonora Della Gatta: 5 settembre 2011)



POTREBBE INTERESSARTI

» Tutte le notizie

RUBRICHE: arte | Audiolibri | Cinema | Concorsi | Dracula | ebook | Guida alla scrittura | Halloween | Interviste | Isola di Scheletri | Letters from R'lyeh | libri | Necrolexicon | Notizie | partner | Pennywise | Racconti | Scream Queen | Segnalibri | Signora delle Mosche | Teschio d'oro | TV Horror | Videogiochi | Zio Tiba | Zombette