Halloween

Festeggia Halloween con Scheletri! Curiosità, racconti e leggende sulla festa più horror dell'anno!

Le origini

Halloween, la notte magica per eccellenza, ormai diventata simbolo per tutti gli appassionati di horror e unica occasione in cui anche chi non ama il genere, è ben felice di piazzarsi una maschera mostruosa in faccia, pur di poter partecipare a un party. Una festa che prende sempre più piede anche nel nostro paese, con sommo smacco di quanti non ne vorrebbero nemmeno sentir parlare perché "d’importazione" americana. Deboluccia come argomentazione, visto che molte altre delle nostre "feste tradizionali", in origine erano proprie di altre culture.

A ben vedere, inoltre, Halloween non ha origini americane, ma è squisitamente europea. La tradizione di festeggiare la vigilia di Ognissanti - in inglese All Hallows' Eve Day, poi contratto in Halloween - ha infatti origini britanniche, più precisamente celtiche. Per quelle popolazioni, il cui sostentamento principale era l’agricoltura, l’anno nuovo iniziava il 1° novembre e nella notte del 31 ottobre si festeggiava Samhain, la fine dell'estate, in cui i mortali ringraziavano gli spiriti per i raccolti estivi. Era infatti credenza comune, che nella notte di fine estate, le barriere tra il mondo dei vivi e quello degli spiriti si assottigliassero tanto da permettere a questi di tornare sulla terra.

La festa

Da qui, discese l’uso di lasciare davanti alle porte delle abitazioni dei dolcetti - così da ingraziarsi le anime dei defunti - o di appendere lanterne ricavate nelle zucche, le famose jack-o-lantern, per guidarne il cammino. L’usanza del trick-or-treat, cioè del "dolcetto o scherzetto", che muove di casa in casa migliaia di bambini americani vogliosi di dolci, deriva appunto da questa credenza: i bambini si travestono così da impersonare degli spiriti (anche se oggi abbondano maschere carnevalesche che poco hanno a che fare con la tradizione), fanno visita alle famiglie guidati dalle lanterne zucca e ottengono dolci in cambio della loro "benevolenza". Altra usanza è quella di apparecchiare la tavola per la cena di Halloween aggiungendo un posto in più, per rendere omaggio ai defunti.

La zucca

La zucca deriva dal fatto che gli immigrati irlandesi, fuggiti dalle loro terre per la carestia della metà del diciannovesimo secolo, una volta arrivati in territorio americano, non trovarono rape grosse abbastanza da poter essere intagliate. Trovarono però una notevole quantità di zucche, che sembrarono un degno sostituto della rapa. Venne utilizzata perché si pensava che potesse tenere lontane dalle case, nella notte di Ognissanti, gli spiriti dei defunti che tentavano di ritornare alla propria casa.

Libri

Halloween è un'occasione troppo ghiotta per non sottoporre alla vostra attenzione ben cinquanta titoli, alcuni dei quali fra l'altro semisconosciuti e non tradotti. Di solito queste classifiche, redatte con il solo scopo di attirare click e visite, sono sempre troppo generiche, in particolare (ma non solo) quando vengono redatte da siti non specializzati, ma l'inconsueta lunghezza dell'elenco ha permesso ai redattori di Flavorwire di spaziare in lungo e in largo, includendo anche titoli che normalmente... segue

Ricette

Siete pronte a stupire i vostri uomini, amici, parenti con una cena piuttosto insolita e originale a tema Halloween? Allora prendete carta e penna e segnatevi queste ricette, degne della tavola della Strega dell’Ovest. Potreste cominciare con un antipasto gustoso e terrificante come le mummie wurstel, vi basterà tagliare la pasta sfoglia a strisce e avvolgere il salsicciotto tedesco come se queste fossero bende, lasciando spuntare solo la testina del wurstel. Ultimata la cottura in forno, completerete il capolavoro fornendogli due... segue

Trucco e parrucco

Non sapete come truccarvi per Halloween? Niente panico, in soccorso arriva la truccatrice più famosa del web: la Clio nazionale. Con i suoi esaustivi tutorial, ha conquistato tutte le italiane desiderose di sfoggiare un trucco degno della copertina di Cosmopolitan. Il consiglio, Clio a parte, è optare per i colori halloweeniani ossia: prugna, rosso carminio, nero vinile, cerone bianco, verde bava di lumaca. Uno smokey eyes più marcato e un po’ sfatto, un tocco di ombretto prugna sotto al contorno occhi e vi sarete... segue

Racconti

Dalla "biblioteca" di Scheletri.com alcuni racconti a tema Halloween
Il licantropo bussa alla porta - Domenico Maiolo
Le ossa fanno rumore - Sara Baronchelli
Trappola per gatti - Lisa Dallari
Il folletto - Ambra Dominici
Ho fame - Pina Varriale
31 ottobre, la notte delle... - Marco Cattarulla
Zucca vuota - Marcello Zorzetto
Buonanotte Billy! - Stefano Alessio Forbus
Dolcetto! - Valchiria Pagani
Voci dall'aldilà - Dark Lord
Susan, a "Samhain" - Antonio Bruno
Mary - Aleks Kuntz
Happy Halloween- Azzurra Dipatrizi
Jack O' Lantern - Davide Vaccino
Un uomo felice! - Roby Paglianti
Il suicidio - Gabriele Caponi
Notte di Halloween - Monya Toscano
Festa - Salvatore Frisina
Randy l'imbecille - Alessandro Cascio
Notte, dopo notte, dopo notte - Alessandro Maiucchi

Segnalibro Halloween

Stampa i segnalibri di Halloween (1) o (2) di Scheletri.com