Homepage di Scheletri Horror Racconti Film Libri Videogiochi
ILS

 

Titolo alternativo: Them
Regia: David Moreau, Xavier Palud
Cast: Olivia Bonamy, Michaël Cohen
Sceneggiatura: David Moreau, Xavier Palud
Produzione: Francia
Anno: 2006
Durata: 77 minuti

 

TRAMA
Bucarest. Lucas e Clementine sono una giovane coppia che vive in una casa isolata. Il ragazzo è uno scrittore mentre la sua fidanzata una docente di francese. Una sera, all’apparenza come tutte le altre, i due si coricano stanchi delle fatiche giornaliere. Ad un tratto però Clem sente delle strane presenze provenire dal giardino. I due scendono e dopo aver ispezionato la casa si accorgono della presenza di alcune persone all’esterno che illuminano l’interno per spaventarli. Capiscono quindi di essere circondati. Ad un tratto però avvertono dei rumori anche all’interno dell’abitazione. L’incubo ha inizio, loro sono lì, il telefono continua a squillare; dall’altra parte voci distanti e incomprensibili.

 

RECENSIONE
Film ispirato ad un fatto di sangue realmente accaduto in Romania. In molti lo considerano una versione francese di “The Blair witch project” e in effetti il senso di angoscia e panico in parte ricorda quel film anche se in questo caso ci troviamo dinnanzi ad un’atmosfera di puro terrore. I francesi pare proprio abbiamo acquisito un ottimo passo nel campo dell’horror. Già con “Alta tensione” lo spettatore è rimasto incollato alla sedia per la durata del film che rendeva senza dubbio onore al titolo dell’opera. “Ils” invece è forse meno truculento, le scene splatter non sono frequentissime e pare proprio che il regista non voglia vertere sulle immagini sanguinolente per destare l’interesse dello spettatore. L’angoscia e il terrore sono i sentimenti che si vogliono trasmettere e, se questo era il reale intento di partenza, possiamo dire che questo è un film riuscitissimo. Azzeccato perché chi lo guarda si immedesima al cento per cento con lo stato d’animo dei personaggi, sembra di essere lì con loro, di provare le stesse emozioni, di essere in trappola come quei due malcapitati. Non si sa chi siano gli assassini, non si sa cosa vogliano ma pare proprio che si divertano a spaventare a morte le proprie potenziali vittime prima di sferrare l’attacco finale. Ottime le musiche e il sonoro del film che spesso e volentieri fanno sobbalzare lo spettatore dalla sedia a cui è incollato a causa dell’alta tensione del film. I due protagonisti se la cavano egregiamente e arricchiscono notevolmente il livello del film. L’aspetto del fatto realmente accaduto rende quest’opera ancora più interessante e allo stesso tempo inquietante e terrificante. Una menzione particolare è da dare alla location utilizzata. La casa della giovane coppia è infatti terrificante perché immensa e piena di stanze, fatta quasi completamente di legno scricchiolante che contribuisce a far correre un brivido lungo la schiena dello spettatore. Attualmente il film non è uscito nel nostro paese ma lo si può reperire abbastanza facilmente in dvd in lingua francese. Con l’ausilio di sottotitoli in inglese è tutto facilmente comprensibile e, onestamente, il doppiaggio in italiano potrebbe rovinare in parte l’atmosfera. Un film angosciante da vedere assolutamente. Piccolo capolavoro.
Voto: 8,5
(Fabrizio Giansante)